Il Premio di Andrea Giunchi presentato in Darsena Pop Up

Un libro ambientato in una realtà distopica… ma non troppo. Appuntamento il 25 luglio alle 18.30 per riflettere un po’ sul futuro

Andrea Giunchi un annetto fa è capitato in un sito nel quale si chiedeva agli esperti di spiegare quale fosse la loro paura più grande per il futuro. Le risposte, dice, lo hanno lasciato “senza parole”. Così si è documentato e ha scoperto che se l’uomo continuerà questa direzione di sviluppo, la terra non ha speranze. Così è nato “Il Premio”, un libro edito da Edizioni Moderna che sarà presentato il 25 luglio in Darsena Pop Up.

Andrea ha 34 anni e questa è la sua prima opera, scritta – come spiega lui – a scopo divulgativo. In sintesi, il libro racconta di una realtà distopica non troppo lontana (tra il 2039 e il 2041) in cui un uomo tenta di salvare il mondo partendo da una situazione di base descritta nel suo “rapporto Cassandra”. Non si tratta di un romanzo ma di un racconto illustrato (molto belle le immagini di Carlo Casavecchia) che si legge agilmente e ha lo scopo di informare e far riflettere oltre che di intrattenere. L’appuntamento per la presentazione in Darsena Pop Up è alle 18.30.