Gue in Darsena Pop Up per dipingere lo skate park

Sarà possibile vedere Gue al lavoro dal 12 al 17 agosto

Dopo la parentesi romagnola di #cantierebellezza che si è tenuta a Cervia lo scorso ottobre, Gue sbarca a Ravenna per il Festival Subsidenze per dipingere lo skate park di Darsena PopUp, dall’12 agosto al 17 agosto.

L’artista siciliano Gue (Marco Mangione) appartiene a quella vasta schiera di artisti urbani presenti nel panorama Italiano. Stimolato dall’ambiente artistico familiare, fin dall’infanzia pratica il disegno inventando personaggi e fumetti, rivelando un innato senso compositivo. Conosce l’ambiente del graffiti writing nei primi anni del 2000, indagando e sperimentando sulle possibilità espressive che lo accosteranno all’arte urbana contemporanea. La sua ricerca sviluppa un sistema di codici formali che seguono una determinata logica, un linguaggio segnico che ha le sue regole e propri canali di riferimento.

Una grammatica personale che si esprime in una visione sospesa, per suggerire universi possibili attraverso una figurazione che confina con l’astratto, partendo da uno sviluppo legato a caratteri e personaggi iconici che hanno accompagnato l’artista dall’inizio del suo percorso.
La scomposizione degli elementi è il risultato di una ricerca verso la sintesi che tende a manifestare vibrazioni positive e serene, verso la rappresentazione di uno “spazio flessibile”, un dialogo aperto con l’architettura e l’ambiente.

L’artista indirizza l’interesse anche verso nuove forme di espressione, come la fotografia, l’editoria, l’attività di stampa serigrafica manuale, il suono e il video. Nel 2006, insieme al fratello Andrea Mangione, pittore figurativo, danno vita al progetto “brevidistanze”, un percorso evolutivo artistico determinate per il loro stile di vita, una riflessione sulle possibilità associative di diversi linguaggi proposti dai due artisti.
Nel 2013 fonda, insieme ad altri collaboratori, il progetto Ritmo, uno spazio espositivo con sede a Catania, atto alla divulgazione delle nuove tendenze contemporanee, dove svolge la funzione di direttore artistico.

Gue ha partecipato a diversi festival di Urban Art in giro per l’Europa. In Italia ha riscosso molto successo dopo aver dipinto il palygroud del campo da Basket di Alessandria.